Food

DANIEL CUCINA CONTEMPORANEA

13 giugno 2016 • By

Ogni domenica ho una missione in giro per Milano: food hunting alla ricerca dei posti più buoni, carini e speciali della città. Mi chiamo Indira, ma ogni settimana mi trasformo in foodiehunter.
Questa settimana io e i miei amici MURR abbiamo accolto l’invito di uno chef davvero speciale. Prima di dirvi il nome voglio però raccontarvi un po’ della sua storia.
Pensate che è stato uno dei più giovani allievi del grande maestro Gualtiero Marchesi, in onore del quale ha addirittura ideato un piatto: un minestrone di verdure rivisitato alla milanese. Ha lavorato per diversi anni nelle cucine del Marchesino in Piazza della Scala a Milano. Ha lasciato lo storico ristorante di Marchesi dopo sette anni, col forte desiderio di avere a disposizione un locale tutto suo in cui poter esprimere appieno tutta la sua creatività. Con questo proposito è nato Daniel, ristorante che porta il suo nome: e avrete allora capito che sto parlando di Daniel Canzian, proprietario dello splendido locale nell’incantevole zona di Via San Marco, nel cuore di Brera.
Lo chef prepara e dà risalto a tutto quello che è la tradizione gastronomica italiana, con piatti che seguono le stagioni delle materie prime: stagionalità e italianità sono i due ingredienti imprescindibili della cucina di Daniel Canzian, cucina tradizionale che lui rinomina contemporanea intesa nel senso di togliere il superfluo al fine di valorizzare l’ingrediente del piatto principale. La semplicità viene così nobilitata e tutto il troppo è tagliato.
Noi siamo rimasti a bocca aperta di fronte alla bellissima cucina a vista: nemmeno un vetro ci separava dalla brigata e così, da ospiti e commensali, ci siamo sentiti anche un po’ spettatori di una vera e propria performance.
Noi abbiamo assaggiato, oltre che visto preparare, tutti i piatti che I MURR hanno fotografato e che trovate a seguire e che non vi voglio svelare.
Gli arredi di Daniel Ristorante ricordano quelli disegnati dal grande architetto e designer Gio Ponti. L’estetica della stanza è senza dubbio originale, a tratti vintage. Non sono solo quindi i piatti a colpire: la creatività dello chef si respira già entrando nel locale, è nell’atmosfera.

Per saperne di più, qui trovate l’articolo completo http://www.imurr.com/food-hunting-daniel-cucina-contemporanea/

Photos by MURR

DANIEL RISTORANTE
Via Castelfidardo 7