Life

Il mondo di i.

24 aprile 2018 • By

Questo è come il mio primo posto o il post numero 1.

Non parla di cibo ma parla di me, qui sul mio spazio, ero in dubbio se parlare del mio mondo al di fuori del lavoro, ero in dubbio ( e lo sono ancora ) che a qualcuno possa interessare la mia vita privata e se fosse giusto parlarne.

Ho respirato e contato fino a dieci, mi sono alzata andata a lavare il viso (sudare ad aprile=follia=sei vicina alla menopausa) e mi sono risposta si. Ne vale la pena per me che vivo di parole, faccio la giornalista, non posso mentire agli altri di conseguenza nemmeno a me stessa e se nessuno leggerà le mie parole serviranno a me per ricordarmi ogni giorno chi sono e che non è mai troppo tardi per ricominciare.

Il mondo di i. 1/365

Ho sempre pensato che il mondo fosse rosa, fatato, ovattato che fosse possibile costruire un mondo fatto di bellezza e rarità che tutto potesse capitare agli altri ma non è a me, io in fondo ero perfetta. Ecco qui il primo grande sbaglio credere di essere unici!

Settembre 2015 mi sono ammalata di tumore ai polmoni e qui inizia la seconda vita di Indira, fatta di alti e bassi di crolli di momenti di depressione, di cadute e di risalite di pianti, di cazzate, di sbagli, di cambiamenti, di nuove case, di nuovi amici, di nuovi amori, di nuovi lavori.

Aprile 2018 ho un crollo sono stanca, ho bisogno di riposare, di prendermi del tempo per me e cosi mi sono presa il  mio Mac e sono venuta a stare per qualche tempo dalla mia famiglia speciale: casa k e da qui vedo il mio mondo, il mio lavoro con occhi diversi,271775_2012513646606_1875540_o vi guardo in modo diverso, rimane il mio lavoro, gli articoli di food da cercare con curiosità, continuare a seguire con affetto i ristoranti che seguo ma da oggi c’è anche Indira, perché Indira deve prendersi un po’ cura di Lei. 

E la primavera mi sembra il momento migliore non lo pensate anche voi?