Browsing Tag

cucina

Food, Il giardino delle delizie

“L’italiano in cucina”: ricette stellate racchiuse in un volume unico

7 gennaio 2016 • By

Sediamoci a tavola con grandi chef internazionali…

 
E’ uscito poco prima di Natale il volume “L’ITALIANO IN CUCINA”, pubblicato da SKIRA editore a cura di Marina Valensise.

 
L’ITALIANO IN CUCINA è un viaggio nel gusto della cucina di venti cuochi stellati.

 
Venti grandi nomi, fra i migliori del mondo, ci guidano alla scoperta della cucina italiana, un patrimonio gastronomico ricchissimo e in parte ancora inesplorato. Basti pensare alle tipicità di ogni regione italiana! Ciascuna di loro ha i suoi segreti, i suoi ingredienti, i suoi legami con i produttori del territorio. Un legame speciale che ci permette di scoprire il “gusto italiano”…

 

I nomi protagonisti del libro sono quelli “top” dell’alta ristorazione italiana: Davide Oldani, Gianfranco Vissani, Enrico Cerea, Pino Cuttaia, Heinz Beck, Moreno Cedroni, Salvatore Tassa, Gennaro Esposito, Alfonso Iaccarino, Anthony Genovese, Luigi Ferraro, Carlo Cracco, Roberto Petza, Emanuele Scarello, Vinod Sookar e Antonella Ricci, Giancarlo Perbellini, Cristina Bowermann, Mariangela Susigan, Matteo Baronetto.

 

Il libro raccoglie anche una serie di ricette di questi rinomati chef italiani, corredate da bellissime fotografie che stuzzicano l’appetito!
Attraverso le “ricette stellate” di questi grandi maestri dell’arte culinaria, si scopre l’eccellenza della cucina italiana…

Sara Biondi

 

 

 


Food, Il giardino delle delizie

La cucina come sfida

22 dicembre 2015 • By

La cucina come sfida?

 

Per il giovanissimo chef Carlo Andrea Pantaleo, classe 1992, alla guida del ristorante di famiglia Milano37 a Gorgonzola, periferia di Milano, la sua cucina è una sfida continua!

 

Cucinare per Carlo Andrea è passione e sacrificio. In ogni piatto, il giovane chef esprime il suo amore per i fornelli e la sua grinta.

Cucinare è il mio modo di comunicare, il mio strumento di creatività, è tutto il mio essere di spontaneità, il mescolare sapori incredibili con odori semplici ma a volte sorprendenti. La mia cucina è continuamente una sfida“.

Carlo Andrea propone una cucina creativa che, partendo dalla tradizione, rivisita in chiave contemporanea piatti classici. Il giusto equilibrio tra inventiva e classicità in piatti che rendono protagonista la materia prima selezionata con cura dal suo staff.

Nella sua cucina, Carlo Andrea cerca sempre di seguire la stagionalità dei prodotti o comunque quanto il mercato offre in determinati periodi dell’anno, cambiando il menù quasi ogni mese per poter proporre ai clienti piatti sempre nuovi ed interessanti.

La cucina di Milano37 è un viaggio alla scoperta di profumi e sapori in piatti che raccontano l’Italia e le sue eccellenze. Proposte culinarie che uniscono creatività e tradizione, freschezza delle materie prime e ricerca del gusto. Nulla è lasciato al caso dello chef Carlo Andrea Pantaleo … ogni piatto racconta un’idea, narra una storia…

 

I miei piatti raccontano una storia, un pensiero, un ricordo, un’emozione … Ho deciso di dare un nome ad ogni piatto del mio menù per richiamare un immaginario“.

 

Sara Biondi


Food, Il giardino delle delizie

Orto erbe e cucina: 10 basilici per 10 giorni

13 giugno 2015 • By

Orto erbe e cucina, piccola bottega di vendita di erbe aromatiche con laboratorio di cucina, nata nel centro di Milano pochi mesi fa, presenta il primo appuntamento del suo palinsesto legato alla scoperta di una delle più conosciute ed utilizzate erbe aromatiche, il basilico.

Il basilico, detto anche pianta del Re («basileus»), cresce nei mesi caldi dell’anno, quando il sole splende sulle sue foglie picciolate e verdi. Le foglie del basilico non sono semplicemente verdi. Il loro colore varia dal verde intenso, al verde cupo, allo smeraldo, al viola o al porpora a seconda delle varietà. Una gamma di colori degna di una pianta regale.

Il basilico Napoletano ha foglie verde chiaro, di media grandezza e dal profumo delicato.
Il basilico A foglia di lattuga, è verde brillante, ha foglie così larghe da suggerirne il consumo spezzettato.
Il basilico Genovese ha un colore verde intenso e le sue foglie sono molto profumate oltre che ad essere piccole. È l’ingrediente basilare del famoso pesto alla genovese.
Il basilico Greco a palla è una pianta dalle foglie molto piccole e da un curioso sviluppo compatto simile ad una palla. Nel suo aroma vi sono punte che ricordano l’origano fresco.
Il basilico Alla Cannella è profumatissimo e il basilico Tailandese Siam Queen è il più speziato.
Il Red Rubin è un basilico dalle foglie grandi, seghettate e violacee.
Il Dark Opal ha un sapore intenso tanto quanto il porpora delle sue foglie, mentre il Red Ruffles ha un sapore che vira all’anice.

Orto erbe e cucina dispone di tutte queste varietà di basilico e sa anche come utilizzarle in cucina.

Dal 16 giugno al 26 giugno (a pranzo e a cena), presenterà innumerevoli varietà di piatti che al centro porranno sempre quest’erba.

Indira Fassioni

 

Orto erbe e cucina
Via Gaudenzio Ferrari, 3 a Milano.
www.ortoerbeecucina.com

 


Food, Il giardino delle delizie

Ricetta Chef Mario Cimino

28 maggio 2015 • By

Ingredienti per 4 persone
280 gr di cous cous
350 cl di Brodo di Verdure
4 scampi freschi
4 gamberoni freschi
1 seppia media
2 calamaretti
200 gr di cozze
Timo, prezzemolo, carote, sedano, cipolla bianca, spicchio di aglio, alloro
Olio extra vergine q.b.
Sale e Pepe q.b.

Procedimento
Mettere a bollire il brodo di verdure precedentemente realizzato con le verdure fresche, nel frattempo sgranare con una forchetta il cous cous con dell’olio extra vergine. Appena il brodo inizia il bollore, abbassare la fiamma e versare dentro il cosu cous sgranato girando sempre con una forchetta. Appena il brodo si è consumato spegnere il fuoco e coprire bene la pentola in modo che non esca aria permettendo così al cous cous di cuocersi.
Nel frattempo preparate il guazzetto di pesce: sgusciare gli scampi e i gamberi e con le carcasse tirare un ottimo brodo di pesce, tagliare i calamari e le seppi a julienne, aprire le cozze con una foglia di alloro e uno spicchio di aglio.
Appena tutto e pronto, in una padella aggiungere un filo di olio, uno spicchio di aglio che andremo a togliere, far scaldare e rosolare tutti i pesci. Sfumare con del vino bianco e aggiungere il fumetto di pesce e il liquido di cottura delle cozze. Far tirare qualche minuto insaporire e tenere da parte. A questo punto il cous cous è pronto, alzare il coperchio della pentola e aiutandovi sempre con una forchette sgranare il cous cous, condire e aiutandovi con un cucchiaio riempire degli stampi di alluminio per ciambelline, capovolgere nel centro del piatto e adagiarvi nel centro il guazzetto di pesce precedentemente preparato.

Sara Biondi


Expo, Food, Il giardino delle delizie

Ricetta dell’Executive Chef Mario Cimino

23 maggio 2015 • By

GAMBERI ROSSI DI MAZZARA AL VAPORE SU MAIONESE AL BASILICO E SCHIACCIATA DI PATATE ALL’OLIO EXTRA VERGINE, ricetta firmata dall’EXECUTIVE CHEF MARIO CIMINO del RISTORANTE ITTICO di COMO.

Ingredienti per 4 persone:
– 12 Gamberi rossi di Mazzara del vallo Freschi
– 3 Patate medie
– 250 cl circa di Olio di Semi di Girasole
– Succo di ½ Limone
– Aceto bianco leggermente tiepido 3 gr
– Basilico 1 mazzetto
– 2 Tuorli d’Uovo
– Sale e Pepe Rosa
– Olio extra Vergine q.b.
– Timo, 1 carota, 1 costa di sedano, ½ cipolla bianca, bacche di ginepro, vino bianco

Procedimento:
Mettere a bollire le patate in acqua salata. Nel frattempo sgusciare i gamberi e eliminare il filo nero (l’intestino).

Mettere sul fuoco una pentola di acqua con tutte le verdure, gli aromi e lasciare bollire per circa 10 minuti, a questo punto aggiungere le code di gambero e cuocere per circa 2/3 minuti, scolare e coprire con la pellicola.

Preparare la maionese: prendere l’olio metterlo in un contenitore per il frullatore a immersione, aggiungere le foglie di basilico e frullare tutto per qualche minuto fino a quando non diventi verde. Filtrare il tutto per eliminare i pezzetti delle foglie di basilico e mettere da parte.

In una ciotola dai bordi alti versare i tuorli, il succo di limone e con il frullatore elettrico iniziare a montare aggiungendo a “filo di capello” l’olio al basilico preparato precedentemente, appena montato intiepidire l’aceto e versarlo.

A cottura ultimata pelare le patate e schiacciarle aiutandovi con uno schiacciapatate, condire con un filo di olio extra vergine, sale e pepe.

Comporre il piatto nel seguente modo:
Aiutandovi con un coppa pasta, adagiatelo su di un lato del piatto e riempire con la schiacciata di patate, con un sacco a poche formare dei “mucchietti” di Maionese dove andrete ad adagiare i gamberi precedentemente bolliti e conditi con olio e limone.

Sara Biondi