Browsing Tag

imurr

Happy hour

GESTO È AMURR

25 luglio 2016 • By

Ogni domenica ho una missione in giro per Milano: food hunting alla ricerca dei posti più buoni, carini e speciali della città. Mi chiamo Indira, ma ogni settimana mi trasformo in foodiehunter.
Questa settima Roberta e Antonio avevano una richiesta precisa: volevano che li portassi a fare un aperitivo.

Avrei potuto accompagnarli nei luoghi simbolo dell’happy hour milanese, saremmo potuti andare sui Navigli, o all’Arco della Pace.

Ma, come sapete, io e i MURR amiamo il buon cibo, e i buffet di avanzi riscaldati non fanno certo per noi!

Mi è venuta così un’idea: ho deciso di portarli in un posto nuovo, un locale di tapas (ma non solo) nato da poco nel cuore di Porta Venezia.

Ci è bastato mette un piede dentro per capire che avevamo fatto la scelta giusta. Ci siamo innamorati di Gesto al primo sguardo: è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Gesto è giovane e hipster al punto giusto: ci piace.

Dopo il successo ottenuto a Firenze e Perugia, la proprietaria, Martina Lucattelli, ha deciso di partire alla conquista di un territorio molto difficile, quello Milanese.

Perché, va detto: Milano è piena di locali che puntano sull’eleganza del legno e delle pareti scrostate, di locali che servono buoni cocktail e con musica orecchiabile.

Qual è allora la carta vincente di Gesto?

Gesto ha una buona cantina di vini e cocktail gustosi. E ottimo food. E dj set. Gesto è raffinato. E amichevole. E a buon mercato. Ed eco-friendly.

Vi abbiamo convinti?

Martina ci ha raccontato come per lei l’ambiente svolga un ruolo fondamentale nella gestione dell’attività: da Gesto si sta attentissimi ai consumi e, dove si può, si risparmia sulla carta.

Pensate che le ordinazioni vengono prese su una lavagnetta, con un gessetto: ci siamo sentiti di nuovo a scuola. E proprio quelle stesse lavagnette si trasformano poi in piatti da portata, grazie all’applicazione di una pellicola alimentare.

Ci si può divertire a scrivere con i gessetti, magari apprezzamenti sul cibo o messaggi per chi è seduto all’altro capo del tavolo. I primi a sbizzarrirsi sono i cuochi stessi, che augurano la buonanotte sulla lavagnetta a chi ordina le squisite Ciabattine della Buonanotte.

Martina ci ha spiegato come il rispetto delle risorse sia per Gesto imprescindibile, al pari della qualità: i prodotti sono locali e BIO, il menù è stagionale e noi non vediamo l’ora di mostrarvi cosa abbiamo assaggiato.

Per saperne di più, qui trovate l’articolo intero http://www.imurr.com/food-hunting-gesto-e-amurr/

GESTO

Photos by MURR

Via Giuseppe Sirtori 15

20129 Milano

Aperto tutti i giorni

dalle 18.30 alle 02.00


Food

Hambistro è tutto un altro hamburger

11 luglio 2016 • By

Ogni domenica ho una missione in giro per Milano: food hunting alla ricerca dei posti più buoni, carini e speciali della città. Mi chiamo Indira, ma ogni settimana mi trasformo in foodiehunter. Per questa settimana, io e i miei amici MURR siamo tornati alla ricerca di food gustoso e locali carini.

Il nostro vagabondare per Milano ci ha portati in un posto davvero adorabile, che ci ha fatti sentire immediatamente a casa. Perchè? Per la cura maniacale dedicata ai dettagli: pensate che all’interno c’è addirittura un frigorifero Smeg anni ’50. Ma non è finita qui: da Hambistro, infatti, le panchine in legno bianco, i cuscini colorati, le piante e le caramelle gommose, fanno credere di essere appena entrati nel salotto di un caro amico.

Conoscevate già Hambistro?

Ha cambiato volto, quindi nel caso ci foste già stati in passato, vi consigliamo assolutamente un’ulteriore visita.

Anche il menù si è arricchito: per andare incontro ai nuovi trend del momento, e a tutte le esigenze alimentari dei clienti, Hambistro propone molti piatti veggie stagionali, hot dog gourmet e una lunga e davvero interessante lista di birre artigianali italiane (i nomi accattivanti sono davvero parecchi) e tante etichette di vini.

Hambistro è il posto ideale per gli amanti della carne, ma non solo.

Ormai lo avrete capito, a Milano l’hamburger è sempre più innovativo e si fa con tutti gli ingredienti possibili: insomma, si va incontro alle scelte alimentari di tutti. E il nostro gusto è stato pienamente soddisfatto, altroché!

Noi curiosi, non abbiamo resistito nel fare degli assaggi come potete vedere dalla nostra gallery di foto scattate direttamente da I MURR.

Ma l’offerta di Hambistro è vasta e pronta ad accontentare tutti i tipi di palato: da quelli dei carnivori a quelli dei più convinti vegetariani..

Con Alice Agnelli ( conoscete il suo blog “A Gipsy in the Kitchen?”), infatti, è stato studiato un menù ad hoc.

Qualche esempio? Burger di patate dolci o broccoli, zuppe di stagione, hot dog (di carne selezionata da piccoli produttori altoatesini), avocado toast. Esatto, avete letto bene: avocado toast.

Avete l’acquolina in bocca?

Per saperne di più andate su http://www.imurr.com/food-hunting-hambistro-e-tutto-un-altro-hamburger/

Photos by MURR

HAMBISTRO

Via Savona 13

Milano

02 45487356

info@hambistro.it

ORARI DI APERTURA

Lunedì – Mercoledì

12 – 15 | 19 – 23

Giovedì – Sabato

12 – 15 | 19 – 23

Domenica

11:30 – 16 | 19 – 23


Food

FLOWER BURGHER – LA FELICITÀ DEL FATTO IN CASA NATURALE

4 luglio 2016 • By

Ogni domenica ho una missione in giro per Milano: food hunting alla ricerca dei posti più buoni, carini e speciali della città. Mi chiamo Indira, ma ogni settimana mi trasformo in foodiehunter.
Come ormai avrete capito, a me e ai miei amici MURR piace sperimentare cucine innovative, senza però mai lasciare da parte il gusto buono e genuino.
Questa settimana abbiamo scovato un posto assolutamente da urlo, e non solo per i piatti deliziosi, ma anche e soprattutto per l’ambiente e l’atmosfera.
Stiamo parlando di Flower Burger, la prima e squisita veganburgeria milanese. Si trova nel cuore di Porta Venezia e ha saputo dare un colorato e irresistibile tocco hippy alla zona.
Lo sapevate che i figli dei fiori sono stati i primi a farsi portavoce dei benefici della dieta veg?
Niente proteine animali è stata la linea guida della nostra spedizione culinaria, e ci siamo così ritrovati nel tempio vegano di Matteo, Federico e Viola.
Ma c’è davvero l’imbarazzo della scelta: i prodotti sono tanti, e tutti preparati a mano, dalle salse ai gustosi patty.
I panini sanno accontentare davvero tutti i gusti: sono colorati, classici o ai cereali, al carbone vegetale o aromatizzati alla curcuma.
Noi non potevamo crederci: vegano non è insipido, vegano è squisito!
Eravamo piuttosto scettici, all’inizio, lo ammettiamo: nella nostra testa non c’era hamburger senza carne, cotta al sangue e…….ci sbagliavamo!
Il veganburger non ha nulla da invidiare al cugino carnivoro, anzi, è semplicemente ottimo, grazie ai patty: che siano di ceci o d’orzo e carote, di sedano e fagioli rossi o con tofu affumicato e piselli, il risultato è solo uno: palato soddisfatto.
Per saperne di più, cliccate http://www.imurr.com/food-hunting-flower-burgher-la-felicita-del-fatto-in-casa-naturale/

Photos by MURR

Flower Burger
Viale Vittorio Veneto 10
Milano
telefono: 02/39628381
www.flowerburgher.it
Aperto tutti i giorni
dalle 12:30 alle 15:30


Food

ITASHI DOVE LO STREET FOOD E’ ECCELLENZA

27 giugno 2016 • By

Ogni domenica ho una missione in giro per Milano: food hunting alla ricerca dei posti più buoni, carini e speciali della città. Mi chiamo Indira, ma ogni settimana mi trasformo in foodiehunter.
Questa settimana ero molto indecisa su dove portare Roberta, Antonio e Mario.
Avevo voglia di qualcosa di italiano, magari di un buon piatto con mozzarella napoletana, ma anche di un tocco orientale, più precisamente giapponese. Ma non ci sono due cucine più distanti fra di loro, pensavo – e invece mi sbagliavo.
Io e i MURR abbiamo scovato ITAshi, astro nascente della ristorazione monoporzione, che mixa in maniera sublime l’eleganza nipponica e la qualità del Belpaese.
L’idea è venuta a Marco Quintini e Simone Mazzone, chef che vanta in CV esperienze stellate: ha infatti lavorato all’Hilton, all’Hotel Principe di Savoia e nelle cucine del Gold di Dolce & Gabbana.
Il duo ha un motto ben preciso, che riassume perfettamente il concept del locale: “La cucina tradizionale italiana avvolta in quella giapponese”, e non ci è servito molto per capire cosa si intendesse.
Pensate al tipico e squisito temaki, quanti ne avete mangiati? Noi tanti, ma mai speciali come quelli che abbiamo assaggiato da ITAshi.
Innanzitutto, il nome è diverso e, lasciatecelo dire, delizioso: ITAmaki, una crasi perfetta, una combinazione italo-nipponica che ci ha conquistati immediatamente.
La tecnica di preparazione viene direttamente dal lontano Oriente, ma gli ingredienti sono 100% Made in Italy.
I coni che sono base per tutte le monoporzioni sia di pesce, carne e dolce, sono preparati con farina di Manitoba ( farina multi cereali ) nostrana e resi neri da una punta di nero di seppia ( che non impatta sul gusto finale ).
Nella lista degli ITAmaki imperdibili da provare assolutamente, ci sono quello Tricolore con mozzarella campana Primofiore, quello con carne di Fassona Piemontese e quello con parmigiana.
Ci siamo sentiti come dei bambini in un negozio di caramelle, e abbiamo ordinato e gustato tutto a base di pesce ed un paio di assaggi diversi come potrete vedere dalla nostra gallery di foto.
Noi, però cerchiamo sempre di tenerci uno spazietto libero per il dolce e non siamo rimasti delusi, anzi, i nostri occhi si sono illuminati quando abbiamo visto gli ITAmaki cannoli e gli ITAmaki strudel ma abbiamo optato per la novità assoluta: ITAMAKI KINDER BUENO.

Per l’articolo completo, cliccate qui! http://www.imurr.com/food-hunting-itashi-dove-lo-street-food-e-eccellenza/

Photos by MURR

ITAshi
Via Muratori 10, Milano
Tel. 02 36755703
Orari
12:30- 14:30
19:30-23
Chiuso la domenica
www.itashi.it
Per consegna a domicilio www.foodora.it


Food

DANIEL CUCINA CONTEMPORANEA

13 giugno 2016 • By

Ogni domenica ho una missione in giro per Milano: food hunting alla ricerca dei posti più buoni, carini e speciali della città. Mi chiamo Indira, ma ogni settimana mi trasformo in foodiehunter.
Questa settimana io e i miei amici MURR abbiamo accolto l’invito di uno chef davvero speciale. Prima di dirvi il nome voglio però raccontarvi un po’ della sua storia.
Pensate che è stato uno dei più giovani allievi del grande maestro Gualtiero Marchesi, in onore del quale ha addirittura ideato un piatto: un minestrone di verdure rivisitato alla milanese. Ha lavorato per diversi anni nelle cucine del Marchesino in Piazza della Scala a Milano. Ha lasciato lo storico ristorante di Marchesi dopo sette anni, col forte desiderio di avere a disposizione un locale tutto suo in cui poter esprimere appieno tutta la sua creatività. Con questo proposito è nato Daniel, ristorante che porta il suo nome: e avrete allora capito che sto parlando di Daniel Canzian, proprietario dello splendido locale nell’incantevole zona di Via San Marco, nel cuore di Brera.
Lo chef prepara e dà risalto a tutto quello che è la tradizione gastronomica italiana, con piatti che seguono le stagioni delle materie prime: stagionalità e italianità sono i due ingredienti imprescindibili della cucina di Daniel Canzian, cucina tradizionale che lui rinomina contemporanea intesa nel senso di togliere il superfluo al fine di valorizzare l’ingrediente del piatto principale. La semplicità viene così nobilitata e tutto il troppo è tagliato.
Noi siamo rimasti a bocca aperta di fronte alla bellissima cucina a vista: nemmeno un vetro ci separava dalla brigata e così, da ospiti e commensali, ci siamo sentiti anche un po’ spettatori di una vera e propria performance.
Noi abbiamo assaggiato, oltre che visto preparare, tutti i piatti che I MURR hanno fotografato e che trovate a seguire e che non vi voglio svelare.
Gli arredi di Daniel Ristorante ricordano quelli disegnati dal grande architetto e designer Gio Ponti. L’estetica della stanza è senza dubbio originale, a tratti vintage. Non sono solo quindi i piatti a colpire: la creatività dello chef si respira già entrando nel locale, è nell’atmosfera.

Per saperne di più, qui trovate l’articolo completo http://www.imurr.com/food-hunting-daniel-cucina-contemporanea/

Photos by MURR

DANIEL RISTORANTE
Via Castelfidardo 7