Browsing Tag

ingredienti

Food, Il giardino delle delizie

Ricetta Chef Mario Cimino

28 maggio 2015 • By

Ingredienti per 4 persone
280 gr di cous cous
350 cl di Brodo di Verdure
4 scampi freschi
4 gamberoni freschi
1 seppia media
2 calamaretti
200 gr di cozze
Timo, prezzemolo, carote, sedano, cipolla bianca, spicchio di aglio, alloro
Olio extra vergine q.b.
Sale e Pepe q.b.

Procedimento
Mettere a bollire il brodo di verdure precedentemente realizzato con le verdure fresche, nel frattempo sgranare con una forchetta il cous cous con dell’olio extra vergine. Appena il brodo inizia il bollore, abbassare la fiamma e versare dentro il cosu cous sgranato girando sempre con una forchetta. Appena il brodo si è consumato spegnere il fuoco e coprire bene la pentola in modo che non esca aria permettendo così al cous cous di cuocersi.
Nel frattempo preparate il guazzetto di pesce: sgusciare gli scampi e i gamberi e con le carcasse tirare un ottimo brodo di pesce, tagliare i calamari e le seppi a julienne, aprire le cozze con una foglia di alloro e uno spicchio di aglio.
Appena tutto e pronto, in una padella aggiungere un filo di olio, uno spicchio di aglio che andremo a togliere, far scaldare e rosolare tutti i pesci. Sfumare con del vino bianco e aggiungere il fumetto di pesce e il liquido di cottura delle cozze. Far tirare qualche minuto insaporire e tenere da parte. A questo punto il cous cous è pronto, alzare il coperchio della pentola e aiutandovi sempre con una forchette sgranare il cous cous, condire e aiutandovi con un cucchiaio riempire degli stampi di alluminio per ciambelline, capovolgere nel centro del piatto e adagiarvi nel centro il guazzetto di pesce precedentemente preparato.

Sara Biondi


Expo, Food, Il giardino delle delizie

Ricetta dell’Executive Chef Mario Cimino

23 maggio 2015 • By

GAMBERI ROSSI DI MAZZARA AL VAPORE SU MAIONESE AL BASILICO E SCHIACCIATA DI PATATE ALL’OLIO EXTRA VERGINE, ricetta firmata dall’EXECUTIVE CHEF MARIO CIMINO del RISTORANTE ITTICO di COMO.

Ingredienti per 4 persone:
– 12 Gamberi rossi di Mazzara del vallo Freschi
– 3 Patate medie
– 250 cl circa di Olio di Semi di Girasole
– Succo di ½ Limone
– Aceto bianco leggermente tiepido 3 gr
– Basilico 1 mazzetto
– 2 Tuorli d’Uovo
– Sale e Pepe Rosa
– Olio extra Vergine q.b.
– Timo, 1 carota, 1 costa di sedano, ½ cipolla bianca, bacche di ginepro, vino bianco

Procedimento:
Mettere a bollire le patate in acqua salata. Nel frattempo sgusciare i gamberi e eliminare il filo nero (l’intestino).

Mettere sul fuoco una pentola di acqua con tutte le verdure, gli aromi e lasciare bollire per circa 10 minuti, a questo punto aggiungere le code di gambero e cuocere per circa 2/3 minuti, scolare e coprire con la pellicola.

Preparare la maionese: prendere l’olio metterlo in un contenitore per il frullatore a immersione, aggiungere le foglie di basilico e frullare tutto per qualche minuto fino a quando non diventi verde. Filtrare il tutto per eliminare i pezzetti delle foglie di basilico e mettere da parte.

In una ciotola dai bordi alti versare i tuorli, il succo di limone e con il frullatore elettrico iniziare a montare aggiungendo a “filo di capello” l’olio al basilico preparato precedentemente, appena montato intiepidire l’aceto e versarlo.

A cottura ultimata pelare le patate e schiacciarle aiutandovi con uno schiacciapatate, condire con un filo di olio extra vergine, sale e pepe.

Comporre il piatto nel seguente modo:
Aiutandovi con un coppa pasta, adagiatelo su di un lato del piatto e riempire con la schiacciata di patate, con un sacco a poche formare dei “mucchietti” di Maionese dove andrete ad adagiare i gamberi precedentemente bolliti e conditi con olio e limone.

Sara Biondi


Food, Il giardino delle delizie, Stile

Il grande libro della Cucina di Carlo Spinelli

27 febbraio 2015 • By

È uscito per 24 ORE Cultura, spin off editoriale de Il Sole 24 ORE, Il grande libro della cucina, ad opera di Carlo Spinelli.
Non si tratta di una semplice raccolta, parliamo di un manuale che è al contempo ordinato, funzionale e anticonvenzionale.

Anticonvenzionale perché a scriverlo è un vero e proprio personaggio del gusto.
Carlo Spinelli, aka Doctor Gourmeta, non è solo laureato in Lettere Moderne e laureando in Storia e Antropologia dell’Alimentazione ma è anche un appassionato di viaggi, musica, fotografia, ma soprattutto un caro amico.
Scrive per Rolling Stone, La Cucina Italiana, Playboy e Wired oltre che sul suo blog ItaliaSquisita.
Una personalità a 360 gradi, così come il suo libro che è un viaggio nel mondo della cucina: dal mediterraneo alla Svezia, dal mondo arabo a quello caraibico, dalla cucina vegetariana allo street food.

Dopo una dettagliata introduzione in cui vengono presentati i diversi stili con le loro caratteristiche e gli ingredienti tipici delle diverse tradizioni culinarie, Il grande libro della cucina prosegue con più di 100 ricette da tutto il mondo corredate da immagini che fanno trasparire la passione per la fotografia dell’autore.
Il mix non è soltanto geografico, le proposte spaziano da piatti adatti a una cucina veloce e appetitosa fino a portate sontuose ed elaborate per le grandi occasioni.

Le dettagliate ricette hanno un occhio di riguardo per la salute e il benessere, con importanti annotazioni sulle proprietà nutritive degli ingredienti, interessanti aneddoti sulle loro origini e utili consigli per la presentazione e l’accompagnamento di ogni piatto.

Completa il volume una selezione dei migliori chef di alcuni stili, come Gennaro Esposito per il
mediterraneo, René Redzdepi per il nordico, Ramzi Choueiry per l’arabico, Lanshu Chen per l’Asiatico, Pietro Leemann per il vegetariano e Khalid Mohammed per il Caraibico.

Il grande libro della cucina permetterà al vostro menù di casa di beneficiare di una ventata di originalità che farà felici i palati di tutti i vostri ospiti.

Sara Antonelli


Il giardino delle delizie

Riso nero con seppia cruda e tempura di cipolla

16 dicembre 2013 • By

Il risotto presuppone la tostatura del riso in un grasso e il soffritto di cipolla, ossia due tecniche di cottura tipicamente occidentali. Le seppie sono a loro volta stufate e il riso cuoce in un ristretto di brodo. Ho voluto riprodurre questo piatto, adottando altre tecniche culinarie, ossia la frittura e la cottura al vapore. Pertanto ho cotto il riso al vapore, e l’ho condito, colorandolo, con il proprio inchiostro opportunamente diluito. La seppia è cruda e, bianca, l’ho adagiata sul riso nero (adoro la seppia cruda); infine la cipolla che nel risotto costituisce la base del soffritto, in questa versione più orientale, l’ho tagliata ad anelli, e cotta in tempura per dare una nota di dolcezza alla preparazione.

 

 

Riso al nero con seppia cruda e tempura di cipolla

280 g riso originario

3 seppie medie

2 cipolle

1 tuorlo

6 cucchiai di olio di semi o di oliva

200 g di farina bianca

olio per friggere

2 cucchiai di salsa di soia

 

Ho messo il riso in un sacchetto di tela, l’ho disposto nella vaporiera e l’ho portato a cottura, quindi ho svuotato il sacchetto in una terrina. Ho pulito le seppie conservando le vesciche con l’inchiostro; ho destinato i tentacoli ad altra preparazione (volendo possono cuocere con il riso) e le sacche, spellate, le ho tagliate a strisce spesse e incise con tagli diagonali. Ho svuotato le vesciche dell’inchistro in una ciotola, ho versato poca acqua utilizzata per la cottura al vapore, la salsa di soia, l’olio, ho emulsionato e utilizzato la salsa ottenuta per condire il riso. Ho battuto in un’altra terrina 100 g di farina, 2 dl d’acqua con ghiaccio e il tuorlo sino a ottenere una pastella. Ho sbucciato le cipolle, le ho tagliate ad anelli. Ho raccolto la restante farina in una ciotola e ho infarinato gli anelli di cipolla, quindi li ho passati nella pastella, infine li ho fritti sino a farli diventare di colore giallo ambrato. Ho servito ciascuna porzione di riso adagiandovi sopra le strisce di seppia, quindi gli anelli di cipolla.

 

Ringrazio Riccardo Marcialis che ha fotografato il mio piatto, ovviamente da me eseguito….

 

 


Il giardino delle delizie

Claudia Biondini presenta “I Magnifici 100”

22 ottobre 2013 • By

Il 28 ottobre alle ore 11.30 presso il  Teatro 7 di via Thaon di Revel, si terrà un evento irrinunciabile per i cultori del mangiar sano che hanno sempre un occhio rivolto alle nuove tendenze culinarie. Claudia Biondini, scrittrice dalla formazione poliedrica maturata grazie all’incontro con le cucine di tutti i continenti,  presenta “I Magnifici 100″,  piatti golosi, completi e colorati per mangiare sano. Più che un ricettario, una vera e propria bibbia del piatto unico.

Dimenticatevi le obsolete diciture “primo”, “secondo “e“contorno”. L’autrice presenta cento piatti unici, validi alleati nella vita frenetica di ogni giorno. La cucina diventa veloce e dinamica, senza però rinunciare a gusto e salute, poiché in ogni piatto è contenuta la quantità necessaria di nutrienti che dovrebbe caratterizzare un pasto tradizionale sano.

Un libro che racchiude tutta la filosofia gastronomica di questi tempi. Al suo interno, infatti, si possono trovare ricette sane, colorate, gustose e soprattutto bilanciate, poiché sono state sviluppate con il supporto di una nutrizionista. Il libro è facilmente consultabile, ogni ricetta, infatti, è contrassegnata da simboli che racchiudono le sue caratteristiche: vegetariana, vegana, senza glutine, senza lattosio.

Inoltre c’è un’altra lodevole particolarità: in ogni ricetta la scrittrice passa in rassegna ogni ingrediente, illustrando quanto grandi possono essere i benefici che il corpo riceve da uno stile di vita sano e regolare. Il mangiare bene diventa in questo modo un rituale di bellezza e salute che si nutre di ricercatissimi ingredienti, come i componenti di un preziosissimo siero di bellezza.

Durante la presentazione sarà possibile chiedere consigli e sottoporre curiosità, oltre che acquistare il libro e farlo autografare. A seguire, l’esperienza si farà sensoriale: sarà possibile gustare un delizioso aperitivo e assaggiare una ricetta tratta dal libro, preparata dalla scrittrice stessa.

 Indira Fassioni