Browsing Tag

ristorante

Food, Il giardino delle delizie, Nerospinto Fine Selection, Nigthlife

Spice Bistro&Bar: il nuovo gastro-bistro di Milano

14 novembre 2015 • By

Aperto da poco più di un mese Spice Bistro&Bar è il nuovo gastro-bistro di Misha Sukyas, un progetto innovativo in cui il cliente è il vero punto focale. Ricerca per il prodotto e l’impiattamento, abbinamenti di aromi e sapori originali, senza che il cliente perda le tracce della sua confort-zone.

Un approccio alla scoperta della buona cucina alla portata di molti, anche dei più giovani, attraverso porzioni e prezzi più moderate che invitano alla scoperta, a provare qualcosa di diverso senza il disagio e la paura che circonda spesso e volentieri il fine-dining.

La particolarità di questo gastro-bistrò, come lo definisco io, è che cambio sempre menù, due volte al giorno, e infatti scrivo personalmente a mano sia quello del pranzo sia quello della cena”: così lo chef milanese di origine armena Misha Sukyas, 35 anni, definisce il locale. Formatosi al liceo artistico, Misha è un “visualizzatore”, un architetto del gusto con un percorso personale camaleontico come le sue creazioni. Dalla sua prima esperienza, giovanissimo, in un ristorante di famiglia a Cabo San Lucas, Misha resta affascinato dall’atmosfera corsara che respirava in cucina. Poi è la volta di Londra, a 18 anni e poi l’Olanda, dove incontra Moshik Roth, chef israeliano di “avanguardia spietatissima” come lui stesso racconta, e paladino della cucina “tecno-emozionale”.

Un menù dinamico, trasversale, dove non vi sono regole, categorie e portate come antipasto, primo e secondo; un menù che cambia quotidianamente, in versione più snella e rivista per il pranzo. Questo grazie soprattutto ad una vera e propria collaborazione con fornitori selezionati accuratamente, come Sergio Motta per le carni e gli insaccati, l’Ortolano di via Canonica e Silvestro Mandara per i formaggi e le basi del gelato.

Attenzione alla qualità ed alla stagionalità: due dei principi cardine per la spesa e sulla quale poggiava l’odierna bistrattata nouvelle cuisine che doveva rappresentare l’essenza di un prodotto fresco e quotidiano di qualità, anziché l’attuale concetto di micro-porzione.

I cocktail hanno un ruolo decisamente importante, l’abbinamento cibo-cocktail è una delle ultime frontiere che sta sempre più ricevendo consensi ed è stata creata una lista ad hoc affinché possano essere un ideale accompagnamento per tutta la cena; oltre ad essere i principali protagonisti del pre e dell’after dinner.

Spice bistrò&bar è il luogo dove far nascere nuovi must come Parmigiana e Champagne, un luogo dove non vi sono regole se non quella di lasciarsi andare per vivere una piacevole esperienza.

 

Spice bistro&bar

via De Amicis, 4 – Milano
spicebistrobar@yahoo.com
www.spicebistrobar.com
Chiuso la domenica

 

 


Food, Il giardino delle delizie

Ricetta Chef Mario Cimino

12 giugno 2015 • By

Riso Carnaroli alla Borragine con Scampetti scottati al sesamo e Funghi Cardoncelli.

 

Ingredienti per 4 pax:
– 320gr di riso
– 2 noci di burro
– Fumetto di scampi q.b.
– 12 scampi medi
– 200gr di funghi carboncelli
– ½ Cipolla, 1 costa di sedano e 1 carota per fumetto
– 200gr di borraggine
– Olio, sale e pepe
– Vino bianco 1 bicchiere, brandy ½ bicchiere

Procedimento:
Sgusciare gli scampi e con le teste e le carcasse fare un fumetto di scampi mettendo in una pentola le verdure lavate e tagliate a pezzettoni, qualche cucchiaio di olio extra vergine, soffriggere leggermente aggiungere le teste e le carcasse, sfumare con del brandy. Aggiungere dell’acqua e lasciare bollire per circa 20 minuti.Lavare bene la borragine, metterla in una casseruola con poco olio e della cipolla tritata.
Aggiungere dell’acqua e lasciare cuocere. Appena pronta, salare e pepare, frullare il tutto con un frullatore a immersione ricavando una crema e tenerla da parte. In un’altra pentola bassa e larga mettere il riso con le noci di burro, fare tostare a fuoco alto e sfumare con il vino bianco, aggiungere il fumetto di scampi preparato e portare a cottura. Durante la cottura aggiungere la borraggine frullata, condire e mantecare con un filo di olio extra vergine.In una padella scottare le code di scampi sgusciate con un filo di olio e i funghi carboncelli.Servire il riso adagiandolo nel centro del piatto e posizionando sopra gli scampi e i funghi carboncelli.

Sara Biondi


Food, Il giardino delle delizie

All American The Diner, un tuffo negli anni ’50

4 giugno 2015 • By

Ha aperto da poche settimane un nuovo ristorante in zona Rogoredo: All American The Diner.

L’obiettivo ambizioso e provocatorio è quello di riuscire ad offrire in Italia ciò che piace agli americani. L’ambientazione, gli arredi e i colori sono in perfetto stile anni ’50; anche il personale di sala è vestito a tema e le cameriere viaggiano e servono i tavoli su pattini a rotelle. Gli ideatori del locale hanno saputo coniugare la loro origine toscana con la passione per gli States.

Ma veniamo al menù: tra gli antipasti vale la pena citare gli onion rings, chicken nuggets, hot chicken wings e meatballs; tra gli hamburger di carne potete scegliere la chianina, il buffalo, la salsiccia toscana e, infine, la carne Wagyu. Potrete scegliere anche tra una incredibile varietà di sandwiches, veggie e vegan burgers.

A pranzo si possono degustare 3 proposte: quick lunch, burger lunch e full lunch.

Ogni sera si organizzano live serate a tema, esibizioni e grandi esposizioni di macchine d’epoca.

Aperto sia a pranzo che a cena, domenica 7 giugno il locale inaugura il primo brunch rigorosamente all’americana con pancakes, bacon & eggs, fagioli, hamburger, buffet di dolci, yogurt, succhi di frutta, verdure e piatti freschi.

Indira Fassioni

 

INFO:

All American The Diner – via Cassinis 33, Milano

Per prenotazioni: 347 3729418


Food, Il giardino delle delizie, Lifestyle, Nerospinto fine selection

Bjork Swedish Brasserie la cucina svedese in Italia

15 maggio 2015 • By

Da tempo eravamo incuriositi dal cibo svedese che rappresenta l’avanguardia culinaria e l’occasione è arrivata passando un weekend in montagna ad Aosta presso l’Hotel Village che al suo interno ospita la Bjork Swedish Brasserie.

L’ideatrice del concept Giuliana Rosset, appassionata e amante dei paesi del nord Europa che ha fondato e portato al successo il marchio Napapijri, incontra Nicola Quadri che progetta l’architettura e gli interni di Bjork. Il risultato è un’atmosfera elegante, curata nei minimi dettagli, con arredi che ripropongono nomi importanti della tradizione scandinava e con una raffinata scelta nella composizione della tavole. Un connubio perfetto di design e food scandinavo.

A dirigere la cucina, lo Chef Julien Chiudinelli che nonostante la giovane età è a capo della brigata del Bjork.

Tra i piatti dovete assolutamente provare:

S.O.S., un tris di aringhe marinate all’olivello spinoso in salsa di senape, con le mele e il rafano accompagnate da formaggio svedese, mousse di burro salato e knäckebröd all’aneto

SÖDERMALM, hamburger di salmone con focaccia di segale e verdure in agro

Maräng med havtornsglass, meringa con gelato all’olivello spinoso

Il tutto da accompagnare con birre svedesi come la Norwegian Wood, vini biologici o un sidro di mele e pere (Maley Matterhorn).

Siamo stati coccolati durante la cena dalla gentilezza di Jacopo che ci ha spiegato tutti i piatti con premura e competenza.
Per chi lo desidera propongono anche dei menù degustazione.

Questo inverno ha aperto anche la versione shop-brasserie a Milano, andremo presto a visitarlo e vi racconteremo la nostra esperienza.

La notte abbiamo pernottato presso l’Hotel Village di Aosta che vi consigliamo caldamente, scegliete soprattutto gli chalet indipendenti che sono perfetti per chi vuole scappare dalla frenesia della città ed essere immersi nella natura senza a tutti i comfort.

 

Bjork Aosta c/o Hotel Village
Località Torrent de Maillod, 1 – 11020 Quart (AO)

Orari e giorni di apertura Bjork:
lunedì 19.30-22.30 e da martedì a sabato 12.30-14.00 | 19.30-22.30
chiuso la domenica e il lunedì a pranzo

Info e prenotazioni:
email: prenotazioneaosta@bjork.it
tel: +39 0165 774912

Sito Hotel Village: http://www.hotelvillageaosta.it/
Sito Bjork: http://bjork.it/

 

 


Food, Il giardino delle delizie, Lifestyle, Nerospinto fine selection

Il ristorante brasiliano Kincho, un’oasi nel verde

15 maggio 2015 • By

Per una serata speciale o un weekend di relax al lago vi consigliamo di andare a provare il ristorante Kincho che ha riaperto per la nuova stagione estiva. Il ristorante si trova all’interno dello Sheraton Lake Como Hotel ed è curato dallo Chef Carlo Molon affiancato dalla preziosa collaborazione del cuoco brasiliano Adriano Campos De Oliveira.

Il ristorante vanta di un magnifico dehor all’interno del parco privato dell’hotel dove si può sorseggiare un aperitivo a bordo piscina oppure nell’elegante gazebo in legno. Gli ospiti potranno gustare carne alla griglia secondo la tradizione brasiliana e da quest’anno la pizza sarà preparata con farina di grano 100% italiano ad alta digeribilità e utilizzando materie prime provenienti dal territorio comasco, come ad esempio la pizza alla trota salmonata.

Se poi siete troppo stanchi o avete mangiato troppo per rientrare a casa, potete pernottare allo splendido hotel. Si tratta dell’ex Grand Hotel di Como di proprietà della famiglia Desantis che ha stretto una partnership con la grande catena internazionale. Lo Sheraton Lake Como Hotel è stato ristrutturato grazie al lavoro dello Studio Venelli Kramer che ha utilizzato materiali naturali e un design “Made In Italy”.
Inoltre, a soli cinque minuti a piedi potete raggiungere il molo dove i battelli salpano per un suggestivo tour intorno al Lago di Como.

 

Kincho Restaurant
Via per Cernobbio 41, 22100 Como
Tel: 031516460
Sito: http://www.sheratonlakecomo.com/it