Browsing Tag

vegano

Food

VEGGIE MIX AND MATCH DA NABI

30 maggio 2016 • By

Ogni domenica ho una missione in giro per Milano: food hunting alla ricerca dei posti più buoni, carini e speciali della città. Mi chiamo Indira, ma ogni settimana mi trasformo in foodiehunter.
Questa settimana, in vista dell’estate e della temuta prova costume, ho deciso di proporre ai miei amici MURR un’alternativa sana e bio al 100%.
Li ho portati in un posticino attento alle tendenze alimentari e soprattutto alla qualità dei suoi prodotti, sempre eccellente.
Si chiama NaBi, ed è un bistrot nato dall’idea di un giovane imprenditore milanese, Giordano Salvatori, che aveva e ha un progetto molto chiaro: vuole una cucina salutare e naturale ad un prezzo accessibile.
Non appena abbiamo messo piede dentro NaBi, siamo stati avvolti da una piacevole atmosfera casalinga, il locale è infatti molto accogliente e informale.
Come avrete capito, il mio palato, come quelli dei miei amici MURR, è piuttosto raffinato e non facile da soddisfare, ma NaBi ci ha proprio conquistati.
Il menù, infatti, oltre a piatti tradizionali, presenta varianti vegetariane e un’ampia scelta di freschi ingredienti di stagione, oltre a tantissimi dolci adatti anche a vegani e celiaci. Qualche esempio? Plumcake al cavolo cappuccino, torta al cioccolato fondente, torta di carote… Quasi quasi propongo ai MURR di tornare anche per merenda!
Invece questa volta siamo andati per cena, e abbiamo assaggiato una focaccia francese con burger di melanzane, spinaci in foglia, pomodoro, maionese vegetariana e paté d’olive; uno sfilatino ai cereali con burger di porcini, germogli di soia, pomodori e ketchup di barbabietole e un burger di lenticchie con pane integrale, cipolle, rucola, zucchine e salsa guacamole.
Ma ve lo assicuriamo: non è stata una scelta semplice. Perchè i piatti sono davvero tutti molto invitanti: dalle vellutate al cous cous, fino ai cereali e allecarni. Il tutto, fra l’altro, è sempre accompagnato da centrifugati di colorata frutta e verdura freschissima.
Noi vi consigliamo di passare da NaBi di sera, come abbiamo fatto noi, perché è proprio dalle 19 che il locale prende una svolta molto curiosa.
Vi diciamo di più: diventa una burgheria vegana e ogni cliente può comporsi il suo panino su misura con gli ingredienti che più gradisce. La parola d’ordine è mix: tutto, dai tipi di pane ai condimenti, dalle salse ai burger (che possono essere di tofu, lenticchie, carote, zucchine, ceci, melanzane, e non solo). Noi, infatti, ci siamo sbizzarriti creando dei panini opere d’arte.
Ma i motivi per cui vogliamo assolutamente tornare da NaBi sono tanti, non solo la qualità dei burger, davvero eccezionale.

Per saperne di più, qui trovate l’articolo intero http://www.imurr.com/food-hunting-veggie-mix-and-match-da-nabi/

Photos by MURR

NaBi – Natura Biologica
Via Cadore 41, Milano | T 02 36740247 | www.naturabiologica.net
Altre info:
Aperto tutti i giorni fino alle h 22.30 circa
Il lunedì e martedì chiude alle h 19.00
Dehor esterno – Wi-fi free


Il giardino delle delizie, Nerospinto fine selection

Meatless Monday? Flower Burger is the answer!

18 gennaio 2016 • By

Buona, genuina e con molto stile.
Stiamo parlando della prima veganburgeria di Milano: Flower Burger.
Nata da un’idea di Matteo e Federico, affiancati dalla preziosa collaborazione di Viola Berti (ex concorrente di MasterChef), ha portato una ventata di atmosfera hippy in zona Porta Venezia. Sì, perchè furono proprio i figli dei fiori i primi a promulgare la cultura di una dieta priva di proteine animali.
Il locale dai toni vivaci, con pochi tavolini, arredato in legno e stampe floreali, non punta di certo a far breccia solo nei cuori dei vegani.
Grazie alla vasta scelta di prodotti che propone, tutti rigorosamente handmade, dai patty alle salse, ha l’obbiettivo di diventare il punto di riferimento per quelle compagnie che, tra l’amica meatless e l’accanito carnivoro, faticano a mettersi d’accardo. Con una selezione di coloratissimi panini che vanno dal classico ai cerali, passando per quello nero al carone vegetale, a quello giallo aromatizzato alla curcuma, è riuscita a dimostrare che mangiare vegano è assai gustoso.

Flower Burger

Flower Burger – Pane giallo alla curcuma, pane nero al carbone vegetale, pane bianco ai cereali

In arrivo per la festa degli innamorati, un nuovo super trendy panino fucsia alla barbietola. A rendere squisite le pietanze sono però i patty: da quello con ceci, orzo e carote, passanto per quello di sedano e fagioli rossi, per arrivare allo speziato con tofu affumicato e pisellini.

Flower Bruger

Flower Bruger – Cheesy Cecio – Seitano

Flower Burger pare aver tutte le carte in regola per soddisfare anche i palati più scettici tanto che Matteo – ci confessa – ha già messo in cantiere l’ipotesi di trasformare questa piccola impresa in un franchising che, servendosi di laboratori produttivi dislocati per aeree geografiche, continuerà a mantenere quell’allure di artigianalità anche su larga scala.

PSX_20160116_144200

Flower Burger – Home-made Burger

Un localino assolutamente da inserire nella vostra lista di indirizi di fiducia, soprattutto per digerire il Lunedì, che al Flower Burger si celebra con il 20% di sconto su tutti i prodotti. Buon happy meatless monday a tutti!

 

INFORMAZIONI UTILI:
Flower Burger
Viale vittorio veneto 10
Aperto tutti i giorni dalle 12:30 alle 15:30 e dalle 19:00 alle 23:00

– Serena Savardi –


Beauty e Benessere, Food, Il giardino delle delizie, Nerospinto fine selection

EDÚ – the vegan therapy: la risposta al trantran milanese

18 novembre 2015 • By

In una città come Milano, per chi lavora non è facile seguire un’alimentazione sana e regolare. Finalmente però è arrivata la soluzione:  Edú, the vegan therapy, il percorso alimentare che fa bene all’organismo grazie a pasti sani, buoni e freschi consegnati direttamente a casa o in ufficio.

Non si tratta di una vera e propria, ma un programma nutrizionale basato sull’alimentazione vegana, gustoso e leggero, che sazia e soddisfa il palato con verdure fresche di stagione e materie prime biologiche di qualità, di origine non animale.

Edù è sano, ma anche comodo. Grazie al servizio di delivery, infatti, i tre pasti della giornata – prima colazione, pranzo e cena – arrivano a casa o in ufficio appena preparati e confezionati. Scompare così ogni tipo di pensiero e non resta che nutrirsi con alimenti ricchi di fibre, minerali e vitamine, a basso contenuto di grassi e senza conservanti.

Il programma proposto ha effetto depurativo e antiossidante, aiuta a eliminare le scorie in eccesso e il gonfiore addominale, combatte la ritenzione idrica e facilita le funzioni digestive.

E’ una soluzione perfetta contro l’alimentazione disordinata, data dalla mancanza di tempo e dai ritmi frenetici della città. E’ ideale per contrastare l’eccessivo consumo di carboidrati e di cibi troppo raffinati.

I piatti sono preparati in laboratorio in modo artigianale, con cottura al vapore che ne mantiene vive le sostanze e i nutrienti. Il menù giornaliero è vario e abbondante così da soddisfare il palato e dare senso di sazietà. Si compone di una prima colazione vegan, con un muffin o una fetta di torta, a pranzo e a cena verdure di stagione cotte o crude in combinazione con un cereale, solitamente integrale e/o proteine vegetali quali legumi, soia,  tofu.

Il ciclo dura 5 giorni, inizia il lunedì e finisce di venerdì. Per una maggiore efficacia, è possibile prolungarlo con dei cicli consecutivi. Nei giorni di pausa (sabato e domenica) vengono forniti consigli e suggerimenti per consolidare i benefici raggiunti.

Il packaging semplice e dai colori naturali è realizzato in carta compostabile, ottenuta dalla degradazione batterica di rifiuti umidi domestici e riutilizzabile in agricoltura come fertilizzante naturale. Seguono lo stesso principio le posate in Mater-Bi, bioplastica derivata dal mais con un processo di decomposizione breve.

Il progetto è stato ideato da Giordano Salvatori, proprietario di NaBi – Natura Biologica – locale milanese specializzato in menù biologici, con la consulenza del Dottor Marco Spadaro, medico nutrizionista e omeopata. Tutti i prodotti Edù sono preparati nel laboratorio di SoloVeg, servizio di delivery vegano.

 

EDÚ – the vegan therapy

Prenotabile telefonando allo 02.39970435
dal lunedì al venerdì dalle h 9.30 alle 14.30
oppure acquistabile con un click al link www.soloveg.com/edu

Costi
1 ciclo base da 5 giorni a € 170
2 cicli consecutivi – 10 gg – a € 325
3 cicli consecutivi – 15 gg – a € 475
4 cicli consecutivi – 20 gg – a € 620
Sempre 3 pasti al giorno con consegna dal lunedì al venerdì.

Indira Fassioni


Food, Il giardino delle delizie

Mantra Raw Vegan: primo ristorante market crudista vegano a Milano

30 aprile 2015 • By

Nasce a Milano, in via Panfilo Castaldi, Mantra Raw Vegan, il primo ristorante raw vegan in Italia, per un’esperienza degustativa sana, unica, curiosa, di una cucina crudista ricercata e golosa.

 

Oltre al ristornate, che saprà sorprendervi dal mattino, con deliziose colazioni, fino a sera, per gustose cene, all’interno del locale troverete fresh cold pressed juices e raw snacks nel corner market di Mantra.

 

Ma cos’ è esattamente il Raw Vegan?

 

Il Raw Vegan è una dieta che esclude completamente dal novero del commestibile tutti gli animali e i loro derivati. E che rifiuta la cottura e la centrifuga come metodo di preparazione di tutto quel che resta. Il principio di una dieta crudista consiste nel mantenere la temperature degli alimenti sempre al di sotto dei 45 °C, affinché gli enzimi e le proprietà nutritive non vadano persi.

 

 

Palato e stomaco non sono fatti per litigare. Il crudismo vegano appaga l’organismo senza nulla togliere al palato. I piatti crudisti riabituano il palato a gustare ogni tipo di alimento in modo più intenso. Dopo un po’ la sensibilità del palato migliora, al punto che si possono sentire i sapori come fosse la prima volta. Gli alimenti dolci sembreranno ancora più dolci, e gli alimenti che un tempo sembravano amari, come gli ortaggi verde scuro, inizieranno ad assumere un sapore intenso.

 

Il crudismo è una filosofia di vita che cerca di dare all’individuo, attraverso una nuova prospettiva alimentare, il benessere fisico e la gioia di vivere.

 

A dirigere il Raw Lab di Mantra è Alberto Minio Paluello chef “food designer”, grazie ad un bagaglio di conoscenza e competenza pressoché unico in Italia. Laureato in lettere alla Ca’ Foscari di Venezia con esperienze nel campo della fotografia e della grafica, da 14 anni rigorosamente vegano e affascinato da sempre dalla multidimensionalità del cibo si diploma Raw Vegan Chef alla Matthew Kenney Accademy di Santa Monica. Negli States matura poi significative e preziose esperienze professionali sempre nell’ emergente ambito della cucina vegana: presso il prestigioso MAKE di Santa Monica, California e il RASA Juice Bar di Santa Fe, New Mexico. Concependo il cibo come appagamento anche estetico e mentale, seleziona e tratta con estrema cura la materia prima per estrapolarne intatta l’anima nutrizionale e restituirla, componendone sapientemente i differenti valori, colori e sapori nella cornice di piatti “creazione”: belli da vedere, buoni da gustare e sani da assimilare.

Il locale è uno spazio essenziale,allegro e pieno di energia progettato dai giovani architetti designer dello studio Supercake.

 

Mantra Raw Vegan

Via Panfilo Castaldi 21
02 8905 8575
www.mantrarawvegan.com
info@mantrarawvegan.com

 

Orari

lunedì dalle 9 alle 19
da martedì a sabato dalle 9 alle 24
domenica dalle 11 alle 16

 

Indira Fassioni


osteria-al-55-nerospinto
Senza categoria

Osteria al 55

24 febbraio 2015 • By

Per cominciare il nostro viaggio, vorrei portarvi all’Osteria al 55, un ristorante la cui filosofia è sorprendente: cucina vegetariana (e vegan) per non vegetariani.

Qui i sapori sublimi, i profumi inebrianti e la gioia per gli occhi si sposano nei piatti originali e sapori nuovi proposti dagli chef.

Ve li presento. Carlo Codarini vi accoglie all’entrata e vi tiene compagnia in sala: è affettuoso e premuroso e vi racconta volentieri, ma con discrezione, la storia di ogni piatto.

Michele Marino, invece, lo trovate sempre in cucina. Ex giornalista e studioso di lingue orientali, ha cominciato alla scuola francese, per poi specializzarsi in piatti vegetariani e vegani, con incursioni nel mondo del crudismo. Michele ha confessato che il segreto per rendere speciale ogni suo piatto sta nel “far parlare ed ascoltare” le verdure, insomma di conoscerle perché “noi siamo quello che mangiamo”.

Michele e Carlo utilizzano prodotti a chilometro zero, combinati magistralmente con spezie e pietanze da tutto il mondo.

Il piatto che mi ha rubato il cuore è stato quello a base di gnocchetti di patate viola con salsa di cavolo rosso. Poi ho provato una chèvre chaude con crostini di formaggio di capra, eredità della scuola francese unita all’innovazione di Michele. Dulcis in fundo, una strepitosa cheesecake al gorgonzola con cavolo nero.

Una libidine per i sensi … il ristorante giusto per sfatare la leggenda che mangiare vegetariano o vegano equivale a rinunciare a gusto e sapore.

Non siete ancora convinti?

L’Osteria al 55, che ricorda un locale stile anni ‘60/’70, propone anche un menù degustazione a 39€ che prevede un tris di antipasti, un primo, un secondo e un dolce.

A la carte trovate poi altri piatti deliziosi come il risotto saltato con curcuma e raquefort, la millesfoglie di carciofi, noci e polpa di porcini, la tempura di verdure di stagione, i capunet – polpettine di grano saraceno in sfoglie di verza – alla cinese con verdure al salto.

Vi consiglio anche la dark salad: castagne d’acqua cinesi, radice di loto, gambuta, patate viola, mangostano e carote nere. Non è la classica insalatina foglioline verdi e pomodorini, vero?

Per concludere, se site in dolce compagnia, suggerisco un cuore caldo al cioccolato con panna montata al ras el hanout, una spezia simile al curry. Più adatti forse al periodo estivo, invece, i sorbetti alla frutta –da provare quello al rabarbaro – o lo yogurt indiano in versione vegan.

Adoro questo ristorantino: delizioso, ma anche coraggioso, che ha saputo sdoganare un tipo di cucina troppo spesso considerata d’élite, riuscendo quindi a interpretare la cucina vegetariana a vantaggio di tutti i palati.

Osteria al 55
Via Messina 55
02/49752286
www.osteriaal55.it

una buona gustosa lettura … I.